Mostre 2015

 

Degas, un pittore impressionista ?
Dal 27 marzo al 19 luglio 2015

Edgar Degas fu una delle figure più importanti del movimento impressionista e, tuttavia, ha avuto una relazione complessa con gli altri artisti del gruppo, così come con la pittura plein-air, caratteristica dell'impressionismo.
Si distinse concentrandosi su temi più personali, come il corpo in movimento delle ballerine e prestando un'attenzione particolare alle illuminazioni artificiali.
L’esposizione riunisce 80 opere (dipinti, pastelli, disegni e sculture) e si suddivide in cinque sezioni principali: una formazione classica, un impressionismo del ritratto e della scena della vita moderna, la domanda sul paesaggio, il corpo in movimento e Degas dopo il 1892.
Degas impressionista, certo, ma soprattutto membro dell'avanguardia.

Questa mostra beneficia di prestiti eccezionali del museo d’Orsay.

 

 

Fotografare i giardini di Monet. Cinque sguardi contemporanei
Dal 31 luglio al 01 novembre 2015

Il giardino di Claude Monet a Giverny è probabilmente uno dei motivi più fotografati al mondo.
Questa mostra porta uno sguardo inedito su questo luogo mitico con le interpretazioni di cinque fotografi contemporanei di fama mondiale.
Alcune opere di Stephen Shore testimoniano il restauro del giardino di Monet tra il 1977 e il 1982. più recentemente, gli artisti Darren Almond, ElgerEsser, Henri Foucault e Bernard Plossu, si sono di volta in volta appropriati del giardino, contemplando la magia del luogo, le sue bellezze effimere che si rinnovano di continuo.
Fonte di ispirazione, con loro, il giardino diventa uno spazio di sperimentazione, che ci rimanda alla nostra percezione del tempo.
La mostra riunisce novanta opere di piccolo, medio e grandissimo formato.

 

Intorno a Claude Monet (sala permanente)
Dal 27 marzo al 01 novembre 2015

A margine delle mostre, il Musée des Impressionnismes Giverny propone un approccio articolato attorno all’influenza dell’arte di Claude Monet sui contemporanei e sulle generazioni successive.
Senza  la pretesa di voler essere esaustiva, la presentazione rende omaggio a una delle personalità più importanti della storia dell’arte francese, sottolineando il suo impatto in Francia e all’estero, da Sisley alla colonia di artisti americani di Giverny, da Joan Mitchell fino al pittore giapponese Hiramatsu Reiji.

.